NEWS - WORLD MALOSSI DAY CUP NEWS - WORLD MALOSSI DAY CUP

Indietro

Spettacolo e divertimento, la stagione 2016 dei Trofei Malossi chiude in bellezza all’Adria International Circuit

 

Reale la spunta su Zenari e Montagna per aggiudicarsi il Trofeo Nazionale Scooter Velocità, mentre Bonomo fa la voce grossa sia nella World Malossi Day Cup che nella finale della ScooterMatic, dove però il titolo va a Melone. Nel girone Nord, Klazen trionfa nella ScooterMatic Regioni. Napodano conferma i pronostici aggiudicandosi il titolo della ScooterMatic Replica nonostante la vittoria di giornata di Giberti, mentre Di Bona strappa lo scettro della SuperScooter a Simonetti.  

Nelle categorie a quattro tempi, Rapicavoli sigilla il titolo della TMax Cup con una doppietta perentoria nella categoria Open, mentre la Stock è appannaggio di Russo. Minischetti, gran favorito alla vigilia, fa suo il titolo nella SuperScooter 4Stroke dove però è il giapponese Toshimasa a rubare la scena salendo sul gradino più alto del podio. Nell’inedito format “Kymco Event 2016”, con mezzi kittati Malossi ma strettamente derivati dalla serie, trionfa Fusto davanti a Minischetti e Kishida. 

Come già accaduto nella prima finale a Vallelunga (RM), la finalissima di Adria (RO), appuntamento di chiusura dei Trofei Malossi 2016, ha regalato spettacolo ed emozioni a non finire con otto categorie in pista e ben 16 gare, molte delle quali decise al foto-finish. 

Francesco Reale ha fatto la storia, centrando il primo titolo del TNSV in configurazione 100cc grazie alla vittoria in Gara Due su Zenari, vincitore in Gara Uno. Terzo nella classifica di giornata, Mauro Montagna deve così accontentarsi del secondo posto in una delle graduatorie assolute più corte di sempre (tre piloti in sette punti). Non è invece necessaria la calcolatrice per decretare il vincitore della World Malossi Day Cup, dove Bonomo bissa il titolo 2015 realizzando una strepitosa doppietta davanti al giapponese Juran Asakura ed al compagno di mille battaglie Mario Tornera. Il numero 29, per non farsi mancare nulla, fa sua anche la vittoria in volata nella finale unica della categoria ScooterMatic precedendo ancora una volta Tornera ed Alessandro Melone, che si aggiudica il titolo 2016. 

?Nonostante qualche problema tecnico, Carmine Napodano può amministrare il margine il classifica per fare suo il titolo della ScooterMatic Replica dopo aver chiuso al secondo posto nelle due stagioni precedenti. Il protagonista di giornata è però Daniele Giberti, che vince entrambe le manche davanti a Davide Morselli e lo stesso Napodano. Nella categoria SuperScooter, Simonetti si aggiudica l’ultimo round ma è Di Bona a laurearsi campione con la discriminante del maggior numero di pole position, dopo una stagione in cui si sono divisi equamente vittorie e secondi posti. Chiude il podio Gianluigi Robustelli. 

Nelle categorie a quattro tempi, con giochi pressoché chiusi in classifica, i piloti hanno lasciato da parte gli indugi. Gianluca Rapicavoli centra la quinta doppietta stagionale nella categoria Open della TMax Cup, dove si conferma il pilota di riferimento mettendo in bacheca il secondo titolo consecutivo. Secondo posto per Alberto Consoli, mentre chiude il podio Dario Barzaghi. Meno scontato il verdetto nella classe Stock, dove Giuseppe Russo centra il terzo “oro” stagionale ma non riesce a strappare il titolo dalle mani di Angelo D’Elia che bissa il successo del 2015. Accanto a Russo, salgono sul podio Filippo Pistola e Francesco Ferrara. Minischetti non tradisce le aspettative e fa suo il titolo 2016 della SuperScooter 4Stroke, nonostante sul podio salgano, dal gradino più alto al più basso, Kishida Toshimasa, Dennis De Lijster e Francesco Albera.