NEWS - TROFEO SUPERSCOOTER 4STROKE NEWS - TROFEO SUPERSCOOTER 4STROKE

Indietro

FINALMENTE SI RICOMINCIA!

 

Alle 8,30 del mattino il paddock comincia a riempirsi. Finisce il lungo letargo per i protagonisti dei Trofei Nazionali Malossi e per i piloti del Girone Nord. I siciliani e i sudisti hanno già fatto vedere le loro intenzioni con i due meeting di zona pieni di vecchi e nuovi antagonisti.

A Modena si vedono nasi all’insù, a fiutare l’aria, alla ricerca dei “profumi” di olio e benzina, o per capire come volge il tempo. C’è umido nella bassa emiliana, ma i primi riscontri dimostrano che la pista risponde bene e si ringalluzziscono tutti. C’è voglia di levarsi la ruggine di dosso, ma c’è ancora più voglia di stare insieme agli avversari di tante battaglie, ormai Amici, di quelli importanti.

Le due sessioni al sabato, per chi è riuscito a disputarle, hanno già dato qualche riferimento importante, ma è il confronto diretto quello più atteso. Cambiano alcune regole tecniche per i T-Max ma i protagonisti ci sono tutti, tanto che la premiazione del Trofeo 2016 vede i podi pieni e sicuramente dalla prima di Varano de Melegari potremo assaggiare il nuovo equilibrio regolamentare.

Il Trofeo Nazionale Scooter Velocità affila le armi: il fiore all’occhiello dei Trofei Malossi ha superato il primo anno di esperienza con la nuova cilindrata senza intoppi tecnici ed adesso si appresta ad entrare nella maturità cominciando a lavorare sulle finezze. E si vede! I protagonisti dello scorso anno fanno segnare subito tempi di rilievo, per poi scendere vistosamente quando, nel primo pomeriggio, le temperature si sono alzate. Il botta e risposta fra il campione in carica Francesco Reale, e gli sfidanti Davide Zenari, Alessandro Melone e il “sempreverde” Scooterman 5, fa già assaporare quale sarà il tenore delle sei prove in programma. Della partita a Modena anche il team Ferraguti con l’Aerox: “Oggi non si poteva mancare, anche se siamo fermi con la preparazione da molto tempo – racconta Enos, papà di Marco – non so ancora cosa riusciremo a fare quest’anno, dove stiamo cercando di far conciliare impegni di lavoro e corse, ma ci proveremo. La cosa che ci piace di più è l’ambiente, gli amici che in dodici anni di gare abbiamo trovato nei Trofei Malossi. Più che per il risultato in gara cercheremo di essere presenti per stare tutti insieme”. Ed intanto Marco, in pista, dimostra che il suo Aerox è in perfetta forma!

Qualche novità ci sarà anche nella SuperScooter 4Stroke, e parliamo di piloti blasonati di altre categorie. Intanto il campione in carica Andrea Minischetti è pronto a difendere lo scettro: “Non credevo di scendere subito a tempi importanti, ed invece già al primo turno, con gomme vecchie, abbiamo segnato grandi tempi. Poi, con le temperature che si alzavano abbiamo migliorato ancora. E pensare che questa pista non riuscivo proprio ad interpretarla. Ora invece è diventata una delle mie preferite”.

Interessante la nuova iniziativa del Trofeo SprintMatic, con le Vespe kittate con il gruppo da 185 cc: verranno gestite direttamente dai meccanici e dai tecnici Malossi e saranno assegnate mediante estrazione ai piloti che hanno voglia di cimentarsi con un mezzo del tutto uguale a quello degli avversari. La formula è quella del “Chiavi in mano” con iscrizione, benzina, gomme e assistenza compresa nel prezzo molto concorrenziale. Nell’automobilismo  questa formula ha avuto successo e non dubitiamo ne possa avere anche nel mondo delle due ruote.

Ilio Ascione