NEWS - TROFEO SCOOTERMATIC REPLICA NEWS - TROFEO SCOOTERMATIC REPLICA

Indietro

Trofeo ScooterMatic Extreme: il fuoco dell'Etna!

 

La Sicilia non smentisce di essere terra di grandi piloti e, alla prima prova del girone isolano del Trofeo Malossi ScooterMatic Extreme  2013, sulla Pista Santa Venera di Acireale, si sono visti i fuochi di artificio. Ancor più spettacolari di quelli dell'Etna, in piena attività in questi giorni. Per l'esordio stagionale sono arrivati il campione internazionale ed Extreme Italia, Alberto Consoli che se l'è dovuta vedere con l'ex campione nazionale Mario Tornera, con il coriaceo veterano Carlo Sturniolo e con un determinato Francesco Bonomo. Ai "fantastici quattro" erano accodati riders pronti ad approfittare del minimo errore, a partire da Daniele Domino, il campione Regioni all'esordio nell'Italia.

 

Le prove

 

Nel primo turno di crono parte forte Sturniolo, ma la risposta degli altri non tarda ad avvenire. Al termine dei 20 minuti, dopo un'altalena straordinaria, Consoli è primo su Tornera e Bonomo. In seconda fila ci sono Sturniolo, con Domino e Veneziano leggermente più staccati. Secondo turno ed i cronometri scendono ancora. Consoli e Tornera volano mentre Sturniolo riesce a beffare Bonomo e portarsi in prima fila. Il palermitano apre la seconda fila davanti a Domino, Emanuele Salerno e Domino. Dietro seguono l'esordiente Aprile, Tornabene e Veneziano in gran lotta fra di loro.

 

Le gare

 

Al via di gara 1 si muove male Consoli e Sturniolo e Tornera ne approfittano. Ma il catanese replica in poche curve. Sturniolo gli si attacca allo scarico e ripassa al comando tallonato da Tornera. Bonomo aspetta qualche giro e poi sferra il suo attacco. Intanto Sturniolo, pressato sbaglia all'ultima curva lasciando il comando a Consoli su Bonomo e Tornera.

Dopo metà gara Tornera prova ad attaccare Consoli ma sbaglia la staccata e arriva lungo, lanciandosi poi in una spettacolare rimonta. Sul traguardo finale Consoli vince in volata su Bonomo e Tornera, che si deve accontentare del giro veloce. Quarto è Sturniolo che precede Domino Salerno e Aprile, in bagarre fra loro.

Gara 2 e Tornera va al comando tirandosi dietro Sturniolo, Consoli e Bonomo. Il ritmo è elevato ed i quattro fanno il vuoto. Sturniolo attacca e va in testa ma Tornera non gli da tregua.

Alla fine vince in volata su Consoli e Bonomo, mentre Sturniolo è ancora quarto. Quinto c'è Domino davanti a Tornabene Veneziano ed Aprile.

Per somma punti vince Consoli su Tornera, Bonomo, Sturniolo e Domino, mentre nel "Regioni" è Antonio Tornabene ad aggiudicarsi la prima prova del Sicilia, davanti all'esordiente Aprile, Veneziano, Calabrò e Marco De Pasquale.

 

Le interviste

 

 

Intanto Consoli è assente giustificato alla premiazione: "Scappo via a vedere mio figlio che è nato la settimana scorsa – dice soddisfatto della gara il rider del Team D'Agata – Quest'anno è durissima, ma non dimentichiamo che già nel 2012 siamo arrivati all'ultima manche in 3 piloti staccati da 3 punti. In gara 1 sono riuscito a portarmi in testa e resistere fino alla fine, grazie anche agli errori di Strurniolo e Tornera, Ma in gara 2 sapevo che Mario non avrebbe ceduto facilmente. In questi casi meglio accontentarsi dei punti del secondo posto che comunque mi mettono in cima alla classifica". Non sta nella pelle Tornera: "Quest'anno sono partito subito bene – racconta il messinese di Enneci Moto – mi sono preparato bene ed ho un ottimo scooter. Alberto è bravissimo ed oggi ce la siamo giocata fino alla fine. Peccato per quel mio piccolo errore: però non mi sarei perdonato se non ci avessi provato".

Bonomo stringe la coppa del terzo posto: "Dopo la botta rimediata in prova ero tutto dolorante – spiega il portacolori di Marmitta – Ho stretto i denti ed ho dato il massimo. Non ho sbagliato nulla e me la sono giocata fino alla fine. Oggi va bene così". Carlo Sturniolo ha grande esperienza: "questo sono le corse – racconta il vincitore dello scorso anno - Potevo vincere e sono scivolato. Ci ho provato anche in gara 2 ma oggi gli altri sono stati bravissimi. Ci rivedremo alla prossima".

Daniele Domino porta la sua prima coppa dell'Extreme Italia a casa: "Non è la mia pista preferita e poi mi sono un po' bloccato all'inizio – dice il pizzaiolo palermitano – Alla prossima sarò certamente più deciso". Gli fa eco il suo preparatore: "Daniele è un buon pilota e non dimentichiamo chi sono quelli che hanno chiuso avanti a lui – specifica Gaspare Baiamonte – però sono sicuro che Daniele mi darà grandi soddisfazioni già quest'anno: deve convincersi che può giocarsela".

Antonio Tornabene si è ripreso con gli interessi il risultato dello scorso anno: "ad Acireale sono stato tagliato fuori dalla lotta al titolo dell'altro  anno. Oggi ho vinto e sono felicissimo per me e per Birilli – racconta il palermitano – ora dobbiamo mantenere la calma: sarà un anno difficile e importante".

Al suo fianco sul podio sorride Manuele Aprile: "sapevo di andare forte ma un esordio così mi rende veramente felice. La cosa che mi è piaciuta di più è l'ambiente che ho trovato. Correrò anche con il Replica, anche se so che sarà faticoso".

Sorriso sempre stampato sul volto per Luigi Calabrò: "beh, questa volta ho chiuso in quarta posizione senza mai essere troppo vicino per giocarmela – dice il rider  di Barcellona Pozzo di Gotto – ma riesco a divertirmi lo stesso passando un bel weekend di gare".

Emanuele Salerno è giù di morale: "La sfortuna mi ha preso di mira – dice il comisano del team Giannì – stiamo cercando di capire cosa è successo. Mi resta solo gara 1 vinta dopo una bella bagarre. Peccato".

 

Fanno il loro esordio i primi ScooterMatic Replica siciliani: la categoria low cost dei Trofei Malossi fa vedere ottimi tempi nell'esibizione del Santa Venera e dalla prossima prova del Trofeo Malossi Sicilia, in programma a Triscina (TP) il 5 maggio, partirà anche sull'isola questa nuova interessante classe.

 

Ilio Ascione