NEWS - TROFEO SCOOTERMATIC REPLICA NEWS - TROFEO SCOOTERMATIC REPLICA

Indietro

Meeting&Test: SIGNORI, FATE IL VOSTRO GIOCO

Cala la notte sul circuito di Adria; il paddock, da gremito a deserto, emana la classica quiete prima della tempesta. Dopo un lungo inverno, i piloti dei Trofei Malossi possono finalmente ricominciare a fare sul serio. Lo scorso fine settimana in Veneto si è svolto l'atto finale del "trittico" dei Meeting & Test della factory bolognese, anticipando una stagione – la 26ª dei Trofei – che si preannuncia quanto mai combattuta tra conferme, new entry, e novità regolamentari.

 

 

Si era partiti il 17 febbraio da Favara (AG) con i test dei Trofei Sicilia, fucina negli ultimi anni di diversi protagonisti della stagione italiana ed internazionale. Riflettori puntati su Alberto Consoli, campione in carica della ScooterMatic Extreme, sia Sicilia che Nazionale, oltre che della World Malossi Day Cup. Confermarsi per lui non sarà comunque facile. Sul circuito agrigentino si sono messi in evidenza anche Bonomo e Pintacoda, veterano dei Trofei e vincitore della miniserie autunnale Trofeo Trinacria. Cresce poi l'interesse per quanto riguarda i T-Max, con il motoclub TMax Friends in prima linea nel caso, sempre più probabile, il Trofeo dedicato al bicilindrico di Iwata sbarcasse anche sull'isola.

 

Neanche il tempo di tirare le somme che i piloti del Sud sono scesi in pista ad Airola (BN) il 3 marzo. Sul circuito campano, Del Mastro (quest'anno contendente anche nel "Nazionale"), Gargiulo, Paduano, Melone e Riccio si sono gettati nella mischia senza indugi, riprendendo rapidamente confidenza con le "ruote piccole" e assaporando una stagione tradizionalmente ricca di battaglie. Da non sottovalutare poi piloti di esperienza come Formisano e Imbastaro, che hanno subito mostrato un buon passo, oltre alle "vecchie conoscenze" Rivieccio e Colella, che tornano a far parte della variopinta "famiglia" della Casa emiliana, attratti anche dal nuovo regolamento che permette ai piloti più pesanti di usare il Big Bore anche sugli Zip.

 

 

Tra questi merita poi un discorso a parte il Four Stroke preparato da DPS per Francesco Reale, campione Regioni Sud del 2011. Le potenzialità del progetto, sviluppato sulla scorta di un regolamento che guarda al futuro, sono tutte da esplorare. Alla facilità di manutenzione fa da contraltare forse un'agilità inferiore ai due tempi, ma Reale ha chiuso a soli otto decimi dai primi sul veloce circuito campano. Dopo i baritonali T-Max e le Yamaha R 125, anche gli scooter possono quindi fare la "voce grossa".

 

La replica dei piloti dei Trofei Nord e Nazionale non si è però fatta attendere ad Adria, dove il campione in carica del Trofeo Nazionale Scooter Velocità, Davide Zenari, si è rapidamente tolto di dosso la ruggine invernale, incalzato da Melone e Mendogho, oltre che dai soliti Ferraguti e Minischetti su SuperScooter. 

La sfida è stata lanciata anche per quanto riguarda la T-Max Cup, dove si è subito messo in mostra il romano Diego Guerra (che in Veneto aveva conquistato la Malossi Day Cup), oltre a Castagneris e Fusto. Quest'ultimo sta lavorando al nuovo 530 della Casa di Iwata per la Stock, ed il primo responso è stato positivo. Il campione in carica Marvin Mendogho ha invece tenuto le carte coperte, presentandosi ai test in borghese in attesa di far debuttare il nuovo 530 nella Open.

 

Nelle categorie mirate ai piloti più giovani, il ritorno della Yamaha R 125 è stato accolto favorevolmente mentre continua la crescita della SuperScooter Replica. Il Trofeo lanciato la scorsa stagione al Nord con costi contenuti conterà su uno schieramento quasi raddoppiato, con il trio del giovane team toscano Extremity composto da Claudio Chesi, Caio Souza, e Fabrizio Bindi pronto a dare battaglia ai rider di Lorenzini, con un progetto a lungo termine che prevede di schierare altri piloti il prossimo anno.

 

Dopo sei giornate di test, l'entusiasmo è palpabile. I primi verdetti del cronometro parlano di grande equilibrio fra piloti e squadre, fra gradite conferme e volti nuovi, e l'atmosfera è quella di una grande festa di famiglia. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per una stagione all'insegna della competizione e soprattutto del divertimento. Non resta che attendere l'inizio dei Trofei. Si parte con il Nord e Nazionale a Modena il 7 aprile, la Sicilia il 14 aprile ad Acireale ed il Sud ad Airola il 21 aprile.

 

Lo sguardo della colorata factory bolognese rimane comunque puntato in uscita di curva, al futuro. Tra le novità presentate spicca il BMW C600 Sport dotato del kit Malossi, provato a lungo sul tracciato veneto con risultati entusiasmanti. I rider Malossi hanno anche avuto l'occasione di provar in esclusiva la nuova trasmissione PER COSA in anteprima assoluta. Presentato infine il nuovo T-Max 530 preparato da Malossi, che ha ricevuto il feedback positivo della stampa internazionale di settore.

 

Luca Semprini