NEWS - TROFEO SCOOTERMATIC NEWS - TROFEO SCOOTERMATIC

Indietro

CARLUCCI RE DI PUGLIA

 

Ed i segnali si sono visti già durante le qualifiche, disputate con i big della ScooterMatic Nord Sud e Sicilia. Nel primo turno viene fuori Franco Carlucci che precede di un nulla Donato Di Sabato e Cosimo Camassa. Ma si capisce che è solo questione di tempo e di abitudine alla pista lunga (il Regioni ha sempre girato su pista corta) e le situazioni sono destinate a cambiare in Q2.

Ed infatti la situazione si evolve con Carlucci che continua a martellare su un ottimo passo gara ma gli si fa vicino Pasquale Lanzillotti che chiude in seconda posizione e a completare la prima fila sale anche Nando Vacchiano che ha preso le misure alla pista ed ai lunghi rettilinei. Donato Di Sabato apre la seconda fila su Camassa e Marco Giglio, mentre appena più indietro c’è un altro gruppo di agguerriti concorrenti.

 

 

LE GARE

Al via di gara 1 si parte con il coltello fra i denti e con la consapevolezza che con il gioco delle scie le situazioni saranno ben diverse. Ed infatti Franco Carlucci va in testa abbassando ulteriormente il limite della qualifica ma Vacchiano fa ancora meglio e, dal secondo giro comincia a pressare il pugliese. Appena più dietro Di Sabato comanda il gruppetto degli inseguitori con Lanzillotti che si sta riprendendo da una partenza non certo eccelsa. Al terzo giro Vacchiano rompe gli indugi e passa al comando ed il trenino dei Regioni che comunque non molla. Sul traguardo il rider di Ni.Ba. riesce a vincere gara 1 con un leggero margine su Franco Carlucci, mentre Di Sabato tiene a bada, dopo un bellissimo duello, Lanzillotti e Camassa. Appena più dietro finiscono D’Orta Giglio e Tarpato.

Gara 2 e si decidono le sorti del Girone Sud. Carlucci parte fortissimo e prova ad allungare ma Vacchiano è un mastino e riprende metri al portacolori del Team Monaco. Dietro c’è un trenino di 5 a contendersi l’ultimo gradino del podio. All’ultimo giro Vacchiano le prova tutte ma la risposta di Carlucci non si fa attendere: i due arrivano in volata sul traguardo e la vittoria va, per soli 68 millesimi, a Carlucci su Vacchiano.

Dietro si assiste ad un’altra spettacolare volata con i due della RC Motor che se le suonano di santa ragione: alla fine la spunta Giancanio Eboli sul compagno di team Donato Di Sabato, Cosimo Camassa, Roberto Nucera e Pasquale Lanzillotti. A chiudere la Top Ten Ci sono Monaco, Giglio e Tarpato.Per somma punti la vittoria va a Franco Carlucci su Nando Vacchiano e Donato Di Sabato. Per Carlucci è il primo alloro nei Trofeo Malossi dove ha esordito lo scorso anno. Il ragazzo del Team Monaco ha dimostrato di imparare in fretta a stare con i più veloci e certamente il prossimo anno potrà già dar fastidio ai mostri sacri nel girone Sud. Per Vacchiano una stagione cominciata in ritardo ma sempre in crescendo, con la determinazione di risalire la classifica e chiudere una delle serie più competitive dei Trofei Malossi, alle spalle di Pasquale Lanzillotti (splendido secondo), Donato Di Sabato e lo sfortunato Cristian Galbiati assente a Vallelunga per un infortunio rimediato fuori dalla pista, ma che certo rivedremo agguerrito alla finalissima di Adria.

Ilio Ascione