NEWS - TMAX CUP NEWS - TMAX CUP

Indietro

TMAX CUP: RAPI84 BUONA LA PRIMA

 

La TMax Cup riparte da dove si era fermata nel 2017. Anche a Varano de’ Melegari, apertura della stagione 2018 dei Trofei Malossi il dominio di Gianluca Rapicavoli è stato schiacciante. Il messinese cambia team ma non cambia l’intensità con cui guida il suo TMax  ed i risultati rimangono invariati: Pole position, giri veloci e doppia vittoria nel primo appuntamento stagionale.

LE QUALIFICHE

Il primo turno di prove è una passerella per il portacolori di Rapi84, che scende sotto il muro dell’1’18” abbastanza agevolmente. Tiene botta Giuseppe Russo che prova in tutti i modi ad avvicinarsi al due volte campione mentre meraviglia in prima fila Marco Panfili che mette dietro Boccardo e l’esordiente Filippo Marino. Bene anche l’altro esordiente “Manuel” che in sella allo scooter preparato da Minischetti riesce ad avvicinarsi ogni tornata.La griglia rimane questa anche dopo il secondo turno di qualifica anche se c’è un livellamento verso l’alto con tutti i riders alle spalle dei primi due che migliorano il loro scratch.

LE GARE

Partenza di gara 1 col solito start a fionda di Rapicavoli ma questa volta alle sue spalle c’è la catapulta Boccardo che si porta in testa alla gara sorprendendo Rapicavoli, ma soprattutto se stesso: “ho avuto quasi paura” commenta stupito il torinese. Poche curve e Rapicavoli torna al comando allungando a suon di giri veloci e guida altamente spettacolare. Passa anche Russo e prova a mettersi all’inseguimento ma rinuncia quasi subito. Boccardo in terza posizione tiene bene avanti a Panfili che attacca ad ogni curva e Filippo Marino partito al rallentatore ma che prende ogni giro confidenza col mezzo. A metà gara Panfili trova il varco e si mette in terza posizione tallonato da Marino. Il siciliano comincia a studiare il romano e passa all’ultimo giro. Sotto la bandiera a scacchi c’è Rapicavoli che vince su Russo e Marino. Giù dal podio Panfili, Boccardo, Manuel e Iacucci.

Gara 2 meno spettacolare anche se con ritmi più intensi: Rapicavoli va subito in testa dettando il ritmo inseguito vanamente da Giuseppe Russo. Panfili parte forte e prova a stare vicino a Russo tenendo a bada prima Boccardo poi Marino che pressa molto da vicino. 10 giri a ritmo di qualifica per Gianluca Rapicavoli, che mette in archivio anche gara 2 e porta a casa il punteggio pieno avanti a Giuseppe Russo che a metà gara comincia ad amministrare. Panfili ha il suo da fare a tenersi alle spalle Marino ma ci riesce e va a conquistare il podio sia di gara 2 che di giornata, avanti a Marino, Boccardo, Manuel e Iacucci.

LE INTERVISTE

“Non avevo motivo di forzare – racconta Gianluca Rapicavoli – quest’anno si parte con il nuovo team e con nuove motivazioni, dopo l’incidente dello scorso anno. Qui è andata bene, ma gli avversari non staranno certo a guardare nei prossimi appuntamenti”

“Sono contento di come è andata oggi – commenta Giuseppe Russo – non nascondo che avevamo migliorato qualcosa fra prove e gara, ci ho provato ma Gianluca mi ha fatto capire che non era aria ed ho badato solo a tenere lontani gli avversari dietro di me. Alla prossima vedremo”

“Felice è dire poco – dice Marco Panfili – ora comincio a sentirmi a mio agio sul TMax  ed i risultati arrivano. Questo podio me lo sono veramente sudato e proveremo a migliorare ancora dalla prossima gara”.

“Corro da molti anni con gli scooter e con le moto ma l’esperienza con un maxiscooter mi mancava – precisa Filippo Marino – Qui è stata l’occasione giusta e non mi sono trovato affatto male. C’è da lavorare parecchio, ma lo posso dire adesso a fine gara. Nel weekend ho pensato solo ad adattarmi al meglio alla guida del T-Max, e devo dire che mi sono molto divertito”.

Boccardo scende affaticato dalla doppia gara: “senza allenamento col TMax è decisamente dura – dice il torinese del Team SuperSonik – Marvin mi mette a disposizione un gran mezzo, ma senza prove i risultati sono questi. In gara uno ho azzeccato una partenza da antologia, tanto buona che mi sono spaventato anche io”