News News

Indietro

Trofeo ScooterMatic: COLPI DI SCENA

 

Seconda prova del girone Nord della ScooterMatic dei Trofei Malossi molto piccante. A mettere pepe e peperoncino oltre ai velocissimi habitué Boccardo, Schack e Rizzo, ed il campione Sud Cirillo (da quest’anno in triplo impegno Nord-Sud-Nazionale) arriva una tantum anche il velocissimo catanese Alberto Consoli reduce della vittoria della prima prova siciliana. A Cervesina, sul Tazio Nuvolari ce n’è in abbondanza per trattenere il fiato fin sotto la bandiera a scacchi.

Nelle prove spunta Alberto Consoli che segna un tempone avanti al messinese Pietro Rizzo e al torinese Sergio Boccardo che, a 49 anni suonati, ne ha ancora per dar filo da torcere ai più giovani avversari. Alfonso Cirillo è a 5 millesimi dalla prima fila mentre Joe  Schack sembra un po’ in difficoltà rispetto agli avversari. Primo dei riders del Trofeo Regioni è lo spagnolo Johnatan Munoz Romero, settimo su Bernardelli, Galbiati e Pace.

Si spegne il semaforo di gara 2 ed i 5 big fanno subito trenino e scintille. Il primo colpo di scena alla fine del secondo passaggio con Consoli, appena ripassato in testa, che finisce in via di fuga per un problema alla pompa della benzina. Il catanese riprende la gara con notevole ritardo e chiude ultimo per onorare l’impegno. Occasione ghiotta per Rizzo che non se la lascia sfuggire: sul traguardo è primo avanti a Boccardo, Cirillo e Schack, leggermente più staccato. Chiude quinto Finotello, mentre primo dei Regione è Munoz Romero sul marsalese Vincenzo Pace che ha la meglio su Bernardelli proprio sul finale.

Gara 2 e questa volta Consoli non lascia nulla al caso. Dietro si fanno vedere a turno, Boccardo, Schack, Cirillo e Rizzo, ma Consoli è una furia e risponde ad ogni attacco, con sorpassi incredibili. La manche è sua dopo aver fulminato Schack negli ultimi metri. Alle spalle del catanese finiscono, a pochissimo, Cirillo, Schack, Rizzo e Boccardo. Nel regioni è uno spettacolare Vincenzo Pace a vincere ancora in volata su Munoz Romero e Bernardelli.

Per somma punti Pietro Rizzo sale sul gradino più alto del podio su Alfonso Cirillo (che allunga in classifica generale) e Joe Schack

“Volevo fare il regalo di compleanno al mio preparatore e ci sono riuscito – racconta Pietro Rizzo di Enneci Motor Racing – Nunzio Coglitore mi ha dato uno scooter perfetto. Semmai il limite è stato un po’ il mio che a fine di gara 2 non ne avevo proprio più per attaccare e mi sono accontentato. Purtroppo col mio lavoro non riesco ad allenarmi come vorrei”.

Alfonso Cirillo si conferma leader del girone Nord della ScooterMatic: “Avevamo fatto delle modifiche che ci stavano portando fuori strada – spiega il torrese del Team Kinder – poi con Pasquale abbiamo deciso di fare un passo indietro ed abbiamo trovato subito competitività. E’ stata una gara spettacolare, soprattutto la seconda manche e ora sarà importante tenere duro nell’ultima prova di Varano per portare a casa il titolo Nord”.

Il campione in carica Joe Schack torna in Germania con un terzo posto: “oggi è stata veramente difficile perché i due siciliani avevano qualcosa in più – dice il tedesco del Malossi Racing Germany – io ho dimostrato di saper combattere ad armi pari. Ora arriverà Varano dove dovrò portare a casa il risultato pieno se voglio confermare il titolo”

Gli occhi di Vincenzo Pace la dicono lunga sulla sua soddisfazione: “Missione compiuta anche oggi e torniamo a casa con un’altra vittoria – sorride mentre abbraccia Sharon, moglie e meccanico del marsalese – ma con Johnatan Munoz Romero siamo sempre a pari punti: lui vince la prima ed io la seconda . Mi sto divertendo tantissimo”

Johnatan Munoz Romero è soddisfatto del lavoro svolto dal suo team: “Ringrazio Alex che mi ha portato a vivere questa esperienza straordinaria e il Team Macera che mi ha messo a disposizione un grandissimo mezzo – spiega lo spagnolo dell’ALRacing Malossi – abbiamo fatto due gare “maschie” combattendo fino all’ultimo metro con Pace: mi sono divertito molto”

Ilio Ascione