News News

Indietro

TNSV: BRAVO E FORTUNATO

 

Un’altra impresa storica, un’altra bella pagina dei Trofei Malossi l’ha scritta ScooterMan: il pesarese, sotto la soglia dei 50 anni, ha iscritto per la nona volta il suo nome nell’Albo d’Oro del Trofeo Nazionale Scooter Velocità. Passione, talento, caparbietà, ma soprattutto voglia di stare con gli amici: questo è l’elisir di lunga vita (agonistica) dell’icona del TNSV.

A Vallelunga ScooterMan è arrivato con un margine di vantaggio in classifica che andava solo amministrato, grazie al regalo che gli aveva fatto Francesco Reale a Magione con due ritiri per noie tecniche. In Q1 ScooterMan marca stretto il diretto rivale segnando il terzo tempo alle spalle del cavese, mentre in pole vola lo sloveno Aleks Ugrin. In Q2, la domenica mattina, c’è pista ancora umida, ma ScooterMan si leva lo “sfizio” di mettersi avanti a tutti, anche se il tempo non è straordinario, precedendo lo spagnolo del Team Macera Ignazio Roman Yanez e Francesco Reale.

Round1 e ScooterMan amministra a modo suo portandosi in testa alla gara, tallonato da Kevin Riscles, Roman Yanez, Ugrin, Reale e Giberti, mentre si ritira subito il belga Bojimistruk. Nel gruppo di testa nessuno molla e gli avvicendamenti sono continui con ScooterMan che regge in testa al gruppo. Al terzo giro prende fiato e transita in fondo al gruppetto ma riattacca e comincia l’ultimo giro al comando delle operazioni. Dalla Roma usciranno in 6 lanciatissimi verso il traguardo e sarà Francesco Reale a vincere al fotofinish su ScooterMan, Ugrin, Roman Yanez e Giberti, racchiusi in 2 decimi di secondo.

Gara 2 e il gruppetto si ripropone in testa alla gara. Al secondo giro, all’uscita dei Cimini, Giberti scivola coinvolgendo nella caduta Francesco Reale e Roman Yanez. Bandiera rossa e si ripete la procedura di partenza con i tre assenti dalla griglia. Al nuovo via Ugrin prova a mettere il suo sigillo alla corsa inseguito da Riscles e ScooterMan, più staccati seguono Giannoni su Bojimistruk e Sorrentino. Questa volta ScooterMan resta abbottonato, anche se vicinissimo agli avversari, lasciando ad Ugrin e Riscles il compito di tirare il gruppo. Il francese passa al comando al penultimo giro ma i tre sono vicinissimi e dalla Roma si assiste ad un’altra volata epica con ScooterMan che vince con 15 millesimi su Ugrin e 50 su Kevin Riscles.

Per somma punti è lui il vincitore dell’ultima prova del TNSV su Ugrin e Riscles.

Ci viene incontro verso il podio e ci fa un segno inequivocabile: “E’ culo – dice ridendo ScooterMan dopo essersi sincerato delle condizioni dei rivali – io vengo qui a divertirmi e a stare con gli amici di tantissime battaglie. Non ho ambizioni particolari, e se capita la giornata buona dico la mia. Quest’anno è cominciata bene ma non speravo di vincere, anche perché Reale, ma anche Riscles e Ugrin, hanno dimostrato di andare fortissimo. Da metà stagione però ho visto che potevo difendermi. Ci ho provato ma senza il doppio ritiro di Magione di Francesco ora stavamo raccontando un’altra cosa. Il titolo fa piacere, ma vi garantisco che essere qui con gli spagnoli dell’Alex Team, con Toshi ed i tanti amici di sempre non ha prezzo”