News News

Indietro

TMAX CUP: RAPICAVOLI VINCE, GUERRA CONVINCE

 

In Q1 Rapicavoli si conferma il pilota da battere e detta legge in 1'18 basso. Anche a livello di passo, il siciliano evidenzia un ritmo circa mezzo secondo più veloce rispetto agli avversari. Guerra e Panfili comunque contengono il gap sotto al secondo; seguono Boccardo, Russo, Manuel e Maverick. Sul finale è Boccardo a mettersi in evidenza e agguantare l'ultima piazza disponibile nella prima fila virtuale a scapito di Panfili. 

In Q2, Rapicavoli stampa immediatamente un 1'17.831 per ribadire la sua supremazia, ma Guerra risponde in 1'17.604. L'entusiasmante braccio di ferro si chiude con Rapicavoli in pole position con un 1'17.524. Russo chiude la prima fila seguito da Panfili, Boccardo, Manuel e Maverick. 

 

 

 

In Gara 1, Panfili ha un ottimo spunto dalla seconda fila e parte al comando davanti a Rapicavoli, Guerra, Russo e Boccardo. Al primo giro lanciato, Rapicavoli è l'unico a girare sotto il muro di 1'18 e prende quattro decimi su Guerra e Panfili. Anche Russo e Boccardo sono della partita, ma leggermente più attardati. Col passare dei giri si infiamma il duello tra Rapicavoli e Guerra, con Panfili, Russo e Boccardo a lottare per il terzo gradino del podio, separati da soli 9 decimi. 

Panfili e Russo hanno un contatto e cadono, fortunatamente senza conseguenze di rilievo, alla curva 1 a metà gara. Cadono anche Manuel e Maverick. Boccardo si trova è terzo in solitaria mentre Guerra, dopo un paio di sbandate, opta per la prudenza e chiude al secondo posto alle spalle di Rapicavoli. 

In Gara 2 Rapicavoli parte bene dalla pole mentre Guerra si tocca con Panfili all'ingresso della prima curva ed è costretto a ripartire dal fondo. Il siciliano campione in carica è l'unico in grado di abbattere il muro di 1'18 e prende due secondi di margine già al primo passaggio, con Russo e Boccardo a giocarsi i restanti gradini del podio fino a che un Guerra particolarmente ispirato recupera incredibilmente sui rivali. Boccardo cede, Russo è secondo ma per soli due decimi. Vince Rapicavoli, Guerra (3º) convince.  

“Mi aspettavo un Guerra in grande forma, ed è stata una lotta durissima, anche fisicamente – ha commentato Rapicavoli – Peccato per la bagarre mancata in Gara 2. È stata una vittoria fantastica".