News News

Indietro

SPMT: MINISCHETTI CE LA FA

 

Dopo un inizio di stagione fra alti e bassi  Andrea Minischetti trova la gara perfetta nella SprintMatic e si porta in testa alla classifica con un micidiale uno-due sull’Autodromo di Modena. 

LE QUALIFICHE

Che fosse il pilota da battere si è capito sin dal primo turno di qualifica: il torinese porta in pochi passaggi la Vespa n. 2 in pole con un tempo irraggiungibile per tutti. Alle sue spalle si piazzano Riccardo Sartori ed il tedesco Andres Lukas, subito a suo agio sulla 4 Tempi curata direttamente dalla Malossi. In seconda fila ci sono Marano, Galbiati e l’olandese Van Ljere, mentre in terza ci sono Van De Ree Doolaard e De Mercurio.

LE GARE

Al via di gara 1 non c’è storia, con Minischetti che allunga subito senza possibilità di replica per gli avversari. Sartori prova a tenere il ritmo ma, in un cambio di direzione perde il retrotreno e chiude li la sua gara. In seconda posizione sale Lukas che si ritrova Galbiati in formato mastino incollato alla ruota posteriore. Marano invece cede nel finale. Negli ultimi giri Minischetti passeggia in pista e taglia il traguardo con notevole vantaggio. Volata per il secondo posto con Lukas che tiene dietro Galbiati per soli 55 millesimi di secondo. Quarto Marano su Van de Ree, Van Lijere e De Mercurio.

In gara 2 Minischetti riparte a fionda e comincia ad allungare mentre dietro Sartori è ai ferri corti con Lukas ed entrambi sono pressati da Marano. A metà gara il veneto ed il tedesco entrano in contatto e finiscono a terra, lasciando via libera a Marano. I due risalgono in sella velocissimi ma non riusciranno più a riagganciare il cilentano in seconda posizione. Sotto la bandiera a scacchi transita ancora primo Minischetti che oggi si è dimostrato inattaccabile, con Marano secondo. Volata per il secondo gradino del podio: Sartori ha la meglio su Lukas per pochi centesimi di secondo. Quinto è Galbiati su Van De Ree, Van Lijere e De Mercurio.

Con questo risultato Andrea Minischetti balza al comando della classifica della SprintMatic: “Modena mi piace particolarmente e non ho avuto problemi ad essere subito competitivo – racconta il rider torinese – sono venuto qui per rimediare ad una serie di errori nelle prime gare e penso di esserci riuscito in pieno. Ora aspetto le ultime due gare e vediamo se riuscirò a portarmi a casa questo titolo”.