News News

Indietro

SCOOTERMATIC… MON AMOUR!

Entusiamante!

 

Volti nuovi, tantissimi, tanto da farci vivere un’esperienza dereallizzante, ma poi incontriamo anche vecchi amici e ci tranquilliziamo: siamo al Meeting & Test Malossi sul fantastico Circuito Internazionale Napoli di Sarno. I big del sud ci sono tutti, qualcuno in tuta e casco nuovi, qualcuno con nuove mansioni, ma tutti con una voglia matta di ricominciare a scaldare i motori ed il pubblico. Oltre 40 piloti, divisi fra i big del Trofeo Italia e quelli del Trofeo Sud (con una proponderanza per questi ultimi): alla fine si tratta di una scelta personale perché, dai tempi visti a Sarno, non sembrano esserci differenze di prestazioni. Anzi, il più veloce (e sta diventando una piacevole abitudine) lo troviamo nel Trofeo “regionale”: è Giuliano Gargiulo, sedicenne del Team Macera, che dopo gli ottimi risultati dello scorso anno, si candida per la conquista del titolo 2011. Il napoletano è andato veramente forte, tenendosi allegramente alle spalle gente che rispondeva ai nomi di Nicolò Baldi, campione italiano SuperScooter, risalito sullo ScooterMatic alla ricerca di nuovi stimoli per la stagione che sta per iniziare. Sul gradino del podio ideale dei test di Sarno c’è anche Antonio Paduano da quest’anno accasato con il Team Fusco. Ma dietro incalzano, a pochissimi centesimi, tutti gli altri, a partire da Rocco Coviello e Rocco Telesca sull’NRG della RC Motors, tallonati dal campione MDC Alessandro Melone incredibilmente alla pari con il suo nuovo compagno di squadra Costantino Olivieri.

Gargiulo gongola ma il suo preparatore frena: “il ragazzo ha cominciato a far vedere di che pasta è fatto – dice Antonio Macera – sta imparando a guidare sopra i problemi segno di grande maturità. Ora sta a noi a fornirgli i mezzi giusti per lottare per il titolo”.

Al settimo cielo anche Nicolò Baldi: “erano anni che non salivo sullo Zip ma ho trovato subito gli automatismi – racconta il portacolori della Ni.Ba. Racing – A questo punto la mia scelta è quasi fatta: Trofeo Italia con lo Zip e Trofeo Nazionale in autodromo con il SuperScooter”.

Insomma il Meeting & Test ha dato spunti interessanti su quello che sarà la stagione del Centro Sud Italia. Sugli scudi anche il Team Accardo Racing rinforzato dall’arrivo del pompiere volante Antonio Del Mastro. Con lui anche Sciarrino sembra aver trovato tranquillità ed i tempi danno ragione ai due piloti che andranno alla caccia del Trofeo Italia e del Trofeo Sud.

E’ tranquillo il Team DPS, campione della Malossi Day Cup e del Trofeo Italia Sud: “Quest’anno abbiamo tantissime novità – afferma Armando Di Pasquale – Con noi ci sarà sempre Melone affiancato da Costantino Olivieri. Riccardo La Lingua invece gestirà il team LLCP con il nostro contributo: è una sfida che stimola tutti”. “Per ora non ho intenzione di rimettermi tuta e casco – dice Riccardo La Lingua – l’impegno con il nuovo team è faticoso: abbiamo D’Urso che prova a vincere il Trofeo Sud e due nuovi ragazzi romani. Voglio vedere come vanno le prime gare, poi potrei anche provare a dare l’assalto all’MDC. Ma aspettiamo…”.

Cresce il Team Sambucci: Simone è carico a molla: “lo scorso anno è stata una bellissima stagione con podi e risultati abbastanza costanti – dice il pilota manager di Velletri – e quest’anno vorrei fare qualcosa di più nel Trofeo Italia, ma saremo presenti con due piloti anche nel Trofeo Sud”.

Si rivede dopo tre anni Donato Maggio: “abbiamo creato un nuovo Team – annuncia il rider tarantino – tra me e Claudio Monaco: si chiama M&M. Claudio si occuperà, quest’anno, solo dell’aspetto tecnico ed io dovrò solo puntare al podio ad ogni gara. Siamo motivatissimi e credo che possiamo dire la nostra”.

In palla anche il team Musella: “sono felice di come stanno andando le cose negli ultimi anni – racconta Peppino Musella – Io riesco a stare costantemente nei primi posti ed il mio compagno di squadra, Antonio Riccio, è cresciuto moltissimo la scorsa stagione. Ma la cosa principale per noi rimane il divertimento, se poi vengono i risultati, tanto meglio”.

Il Team RC Motors perde il suo pilota numero 1, vincitore del Trofeo Sud 2010: “Enzo (Mastroberti – ndr) non sarà al via questa stagione ed è un peccato. Ha dimostrato quanto sappia andare forte ed era pronto per il salto nel Trofeo Italia – ci dice Rocco Coviello, pilota e manager della RC – però abbiamo Rocco Telesca che è riuscito a mettere a punto il suo NRG e lo dimostrano i tempi segnati in questo weekend fermandosi a pochissimi millesimi dal mio Zip. Sì, il numero di piloti del nostro team di quest’anno è più esiguo ma forse così possiamo concentrarci meglio sugli obiettivi del 2011 dove puntiamo a riconfermarci campioni”.

La lista è lunghissima quasi come le ambizioni di ogni singolo pilota. In questi giorni si stanno delineando le scelte per la nuova stagione, ma la sensazione forte è che al buon numero di piloti impegnti nel Trofeo Italia, tutti altamente competitivi e papabili al titolo, si oppone un numero stratosferico di piloti che correranno (anche per ragioni di budget) il Trofeo Sud: a conti fatti potrebbero servire anche le batterie!

Senza considerare quelli che affronteranno il doppio o il triplo impegno. Fra questi c’è Alessandro Melone che difenderà il titolo della MDC, proverà a conquistare quello del Trofeo Italia, e non dovrebbe disdegnare una puntatina anche nel Trofeo Nazionale: “Mi sento in forma ed affiatatissimo con il mio compagno di squadra Costantino Olivieri – racconta con il solito sorriso stampato in viso – l’anno scorso è stato fantastico e non vedo i motivi per non provare a bissarlo”.

Gli fa eco Antonio Del Mastro: “credo che proverò a fare il Trofeo Italia e  l’MDC oltre a qualche puntatina nel TNSV – dice il pompiere di Bellizzi – le piste veloci mi sono sempre piaciute e l’ho dimostrato nella fnale di Adria 2010. Con il team Accardo mi sono subito trovato benissimo ed il mio nuovo compagno di squadra, Ivan Sciarrino, si è messo al mio passo con estrema facilità: possiamo fare grandi cose”.

Paduano si è rimesso dalla serie di infortuni occorsogli nel 2010: “Scooter nuovo, team nuovo ed entusiasmo di sempre – dice il campione 2008 del Trofeo Italia girone Sud. Con il team Fusco mi sono trovato a mio agio e, dopo tanti anni era forse giunto il momento di cambiare squadra per ritrovare nuovi stimoli. La prima gara è sulla pista di casa a Battipaglia e lo scorso anno ho vinto entrambe le manche: conto di ripetermi”.

Ma non vanno dimenticati i vari Reale, Formisano, Urbano, Adinolfi, Scelzo, Vitagliano e tutti quelli che andranno ad animare i Trofei Malossi sulle piste del centro sud Italia. Senza dimenticare qualche assente eccellente come Max Mendogho che non ha nessuna intenzione di lasciare vacante il trono del Trofeo Italia.

Le carte verranno svelate il 1 maggio a Battipaglia sul Circuito del Sele.

 

                                                                                              Ilio Ascione