News News

Indietro

ScooterMatic: Finalmente campioni!

 

Ad Airola, sull’Autodromo Gianni De Luca, si è concluso il Girone Sud dei Trofei Malossi che ha incoronato Antonio Paduano nella ScooterMatic e Giuseppe Musella nella ScooterMatic Regioni. Per il primo si tratta del 4° titolo inseguito per anni e sfuggito, come lo scorso anno, negli ultimi metri di gara o con la discriminante dei piazzamenti come capitò nella lunghissima lotta con Alessandro Melone 5 anni fa. Musella invece corona un sogno inseguito da sempre: a mio ricordo “Peppino” partecipa al Trofeo Sud Malossi da sempre, almeno da quando lo seguo io, e quest’anno, con una stagione perfetta, porta a casa tre vittorie e la corona.

Griglia piena, come d’abitudine in Campania. Ed incertezza per i due titoli, con 50 punti in palio. Paduano comanda la classifica con 4 punti di vantaggio su Sciacca ma la matematica tiene in gioco anche altri piloti. Primo turno di qualifica e sono scintille: Scelzo mostra di avere un passo micidiale, ma il campione in carica Cirillo è affamato di risultati. Il siciliano Sciacca  in palla ed anche gli altri non stanno a guardare. Al termine di 20 minuti “furiosi” Scelzo va in pole con incollato Cirillo. Formisano è terzo, mentre dietro si attestano Finotello, Paduano e Galbiati. Sciacca non scende in pista. In Q2 Scelzo e Cirillo si dedicano al setup gara e Sciacca vola, fino a prendersi la terza posizione generale alle spalle dei due napoletani. In seconda fila sale Paduano che passa Formisano mentre Finotello è buon sesto, vicinissimo ai big. Settimo e primo dei Regione sale Vacchiano che precede Galbiati e D’Orta, mentre Musella si attesta in decima pozione.

Si spegne il semaforo di gara 1 e sono subito scintille Sciacca parte fortissimo e si mette alla caccia di Scelzo, ma nessuno riesce a scappare. Cirillo passa in testa ma all’uscita della curva che da sull’arrivo ha un blackout elettrico e rallenta di colpo. Scelzo lo evita mentre Sciacca non ha spazio e lo prende in pieno: per i due è ritiro. Scelzo si ritrova a condurre con un leggero margine ma Finotello dietro suona la carica e recupera metri ad ogni giri. A metà gara c’è bandiera rossa per la caduta di De Rosa. Al restart Scelzo riparte fortissimo e questa volta Finotello non tiene il passo. A 3 giri dalla fine Paduano si rifà sotto al veneto, trova il varco e passa in seconda posizione, aggiudicandosi matematicamente il titolo. Alle spalle di Finotello risale Andrea D’Orta, che chiude primo del Regioni su Musella, Sorrentino, Urbano e Vacchiano. 

Gara 2 e si ripete il copione con Scelzo in testa e Sciacca ad inseguire. Cirillo rompe subito gli indugi e si mette in seconda posizione mentre Paduano ha il suo da fare a tenere a bada Formisano e Finotello. Avanti si cambiano le posizioni, con Sciacca che va in testa a metà gara. Poi Scelzo decide di cambiare passo, sorprende il siciliano e allunga sulla concorrenza. Sciacca tiene a bada Cirillo nella lora per la seconda piazza. Paduano  quarto con Finotello quinto, mentre dietro Musella arriva di gran carriera e sul traguardo passa Formisano al fotofinish, aggiudicandosi la classifica regioni. Ottavo  D’Orta su Vacchiano e Mascolo, che chiude la top ten.

Per somma punti Gennaro Scelzo vince la gara a punteggio pieno su Paduano e Finotello, mentre Giuseppe Musella vince la ScooterMatic Regioni con Andrea D’Orta (a pari punti) secondo e Nando Vacchiano terzo.