News News

Indietro

RPL: TUTTO DA RIFARE

 

 

Pietro Adriano Cerruto stringe i denti e, da campione in carica riapre il Girone Sicilia della ScooterMatic Replica, recuperando punti pesanti al leader 2017 Giuseppe Angileri con il secco 1-2 nella terza prova sull’Autodromo Concordia di Favara.

 

LE QUALIFICHE

 

Un solo turno di qualifica disputato da tutti i rider per l’improvviso nubifragio abbattutosi sull’agrigentino e spunta in pole position Angileri che riesce ad effettuare un discreto numero di passaggi. Il pilota di Domy Racing va in progressione e sul finire scende 2 volte sotto il muro dell’1’14”. Alle sue spalle si piazza Emanuele Peralta, subito velocissimo, ed a completare la prima fila si erge Cerruto, che però gira pochissimo. In seconda fila ci sono l’ex campione Replica Aprile e Sciacca, che riesce a completare un solo giro.

Dopo il nubifragio il direttore di gara indice un turno di warm up per far saggiare le differenti condizioni della pista ed ancora Angileri segna il miglior tempo, avanti ad Aprile e Sciacca. Il segnale che arriva è che tutti i piloti sono decisi a dare battaglia.

 

LE GARE

 

Round 1 e pista pressoché perfetta. Angileri va subito in testa e guadagna qualche metro sugli inseguitori. Sciacca parte forte e prova ad impensierire gli avversari ma scivola e perde quasi 2 giri sugli altri. Angileri prova a fare il suo ritmo ma Cerruto è in veste mastino e recupera subito terreno dopo un primo giro non esaltante. Gli arriva in scia e non molla, provando ad infilarsi in ogni curva. Dietro l’altro duello per la terza piazza con Aprile e Peralta che si passano a ripetizione. Cerruto passa a metà gara, ma Angileri, due giri dopo, si riporta in testa. Il duello dura fin sotto la bandiera a scacchi con Cerruto che brucia per 64 millesimi il leader del Trofeo Replica. Volata anche per il terzo posto con Aprile che ha ragione del coriaceo Peralta, mentre Sciacca chiude 5° a 2 giri.

Gara 2 e i rider del Replica offrono un grandissimo spettacolo. Al via Cerruto si fa subito pressante su Angileri, ma spunta al termine della prima tornata Manuele Aprile che precede Angileri, Cerruto e Peralta. Un altro passaggio e cambiano ancora le posizioni con Cerruto che passa al comando e prova ad allungare. I tre alle sue spalle fanno buona guardia mentre Sciacca è costretto ad abbandonare la compagnia. Peralta al quarto giro fulmina tutti ma non gli danno il tempo di gustarsi il comando che vanno in testa prima Aprile e poi Angileri. Comincia l’ultimo giro con i 4 racchiusi in 2 decimi di secondo. Cerruto trova il varco buono e, nella volata finale vince al fotofinish su Aprile (33 millesimi di secondo), mentre Angileri riesce a difendere con i denti la terza posizione su Peralta giunto a 1 decimo.

 

LE INTERVISTE

 

Per somma punti la terza prova del Girone Sicilia del Trofeo ScooterMatic Replica va a Cerruto che guadagna 8 punti su Angileri: “è stata una gara durissima ma era importante vincere qui per continuare a lottare fino alla fine – dice il portacolori di Adriano Motors – adesso ce la giochiamo fino alla fine anche se devo sperare di ripetere questo risultato a Racalmuto. Comunque ringrazio tutti quelli che mi sono stati vicino e mi hanno aiutato”

Sul secondo gradino del podio sale Manuele Aprile grazie al miglior risultato di gara 2 precedendo Giuseppe Angileri e Manuele Peralta. L’ultimo appuntamento con il girone Sicilia del Trofeo ScooterMatic Replica è per il 24 settempre sull’Autodromo dei Templi a Racalmuto.

 

Ilio Ascione