News News

Indietro

RPL: GIOVANE E DECISO

 

Un rullo compressore di nome Giuseppe Angileri è il nuovo campione della ScooterMatic Replica Girone Sicilia, un titolo ottenuto con una costanza di risultati impressionante in una stagione che ha visto alternarsi sul gradino più alto del podio ben 4 piloti su 4 prove segno di un grandissimo equilibrio delle forze in campo. Il ragazzino Marsalese si è dimostrato soprattutto forte di testa: pochi errori, sempre a podio con il mezzo preparato da Domy Racing ed alla fine il titolo è arrivato con naturalezza.

La prova finale di Racalmuto teneva aperto il risultato finale con grandi margini per tutti, quindi se gli altri avevano l’obbligo di vincere, Angileri non doveva commettere il minimo errore. Il primo regalo però Angileri lo riceve dall’assenza del campione in carica Adriano Cerruto che lo seguiva a pochi punti in classifica.

 

LE QUALIFICHE

 

In Q1 vola Emanuele Peralta segnando una pole straordinaria davanti a Manuele Aprile e Vincenzo Sciacca. Angileri è quarto davanti al compagno di squadra Culicchia che non trova il verso su pista bagnata.

In Q2, con pista che tende ad asciugare è ancora il pilota di Veggio Corse Emanuele Peralta a fare l’andatura: compie due soli giri con un passo impressionante e chiude le sue fatiche con circa 2 secondi di vantaggio sugli avversari. Anche Sciacca dimostra di andare forte sull’acqua e va a strappare la seconda piazza proprio ad Angileri che intanto stava risalendo la china. Pietro Culicchia migliora ma il suo feeling su fondo bagnato non è certo dei migliori.

 

LE GARE

 

Gara 1 ed il sole bacia l’Autodromo Valle dei Templi: allo spegnimento del semaforo i Replica si avventano sul lungo rettilineo. La sorpresa arriva alla staccata della prima curva: Culicchia dall’ultima posizione infila tutti e si porta in testa. Il marsalese tira fuori un passo da record e già al termine del primo giro ha messo metri fra lui e gli avversari. Angileri transita quinto con la testa al trofeo e non vuol correre rischi. In seconda posizione c’è Manuele Aprile su Peralta e Sciacca. Già al terzo giro però si fa pressante Angileri che salta Sciacca e Peralta e si mette alla caccia di Aprile. Intanto Culicchia fa il record sul giro e continua ad allungare. Al termine di una gara molto vivace Angileri va a cogliere il secondo posto alle spalle di Culicchia battendo in volata Aprile. Giù dal podio chiudono Peralta e Sciacca.

In gara 2 si è capito che Culicchia sull’asciutto è imbattibile. Ed infatti, allo spegnimento del semaforo si ripropone il copione di gara 1: il marsalese che attacca subito e gira in testa alla prima curva. Questa volta però Culicchia non può rilassarsi perché il compagno di squadra questa volta parte bene e gira nei suoi stessi tempi. Al quarto giro, anzi, Angileri segna il passaggio più veloce della gara e si avvicina al compagno di squadra che però risponde rimettendo a distanza di sicurezza il futuro campione Replica. Aprile capisce che non è aria e si accontenta della terza posizione tenendo a bada prima Sciacca e poi Peralta che lo impegna in volata nel finale.

 

LE INTERVISTE

 

Con la doppia vittoria Pietro Culicchia si aggiudica l’ultima prova del Girone Sicilia della ScooterMatic Replica: “ottimo finale di stagione con uno scooter perfetto – commenta il rider di Domy Racing – Nelle prove non riuscivo a guida al meglio, ma con il sole e la pista ormai asciutta ho dato il massimo e sono riuscito a centrare il primo successo. Sono felice perché oggi è stata una bella vittoria di squadra”

Giuseppe Angileri chiude in seconda posizione e si laurea campione 2017: “servivano pochi punti per la certezza matematica e non volevo commettere errori – commenta il ragazzino marsalese – Sono partito molto cauto poi ho visto che senza rischiare potevo risalire ed ho rimontato. Pietro sull’asciutto era irraggiungibile, ma per me erano più importanti i punti che la vittoria. In gara 2 ci ho provato, ma sono contento per Culicchia che oggi aveva un altro passo. Devo dire grazie a tutti quelli che mi hanno sostenuto, alla mia famiglia ed al Team Domy Racing, perfetto in tutte le gare di quest’anno”.

 

Ilio Ascione