News News

Indietro

MELILLI: CONDIZIONI ESTREME

 

 

Nel Trofeo Regioni si assiste a prove con pista bagnata ma il vento forte ha provveduto ad asciugare il tracciato e nel finale del tempo previsto Vincenzo Sciacca spara due giri velocissimi e centra la pole position avanti ad Andrea Pisanò e Gino Saraceno. Al via di Gara 1 Sciacca viene sorpreso in partenza ma impiega poche curve per riportarsi in testa e allungare sulla concorrenza. Alle spalle è bagarre con vari avvicendamenti: al termine in seconda posizione chiude Andrea Pisanò davanti ad Emanuele Peralta. In gara 2 si ripete lo stesso scenario: Vincenzo Sciacca riprende il comando della corsa dopo poche curve e allunga senza possibilità di replica per gli avversari. Alle sue spalle si riscatena la sfida della manche precedente. In lotta ci sono Peralta, Garofalo, Castilletti e Cerruto, dopo la scivolata nei primi giri di Andrea Pisanò. Sotto la bandiera a scacchi passa ancora Sciacca che vince a punteggio pieno la prima prova. Alle sue spalle chiudono Garofalo, Castilletti e Cerruto. In classifica per somma punti alle spalle di Sciacca chiude Garofalo, Peralta, Andrea Pisanò e Castilletti.

Nella prima della ScooterMatic il tre volte iridato Bonomo centra la pole dopo prove tiratissime. In prima fila ci sono Sturniolo e Filippo Marino. Seconda fila per Passalacqua, Samuele Marino e Pietro Trovato.

Si assiste ad una gara spettacolare con continui avvicendamenti di posizioni. In testa c’è Passalacqua ma da metà gara Filippo Marino si libera del traffico e comincia a girare velocissimo portandosi in scia al battistrada. Nell’ultimo giro il campione siciliano comincia a pressare inducendo l’avversario all’errore e si infila a poche curve dal termine. Nel finale Samuele Marino trova il varco e chiude in seconda posizione alle spalle del fratello, e avanti a Giuseppe Passalacqua, Pintacoda, Sturniolo e Trovato.

In gara 2 brucia la partenza Pintacoda che viene penalizzato, ma crea scompiglio nelle posizione di testa. Ne approfitta Filippo Marino che trova il varco e passa in testa allungando. A metà gara viene fuori Bonomo che prova a riprendere il battistrada ma Marino ricambia ritmo e il 3 volte iridato capisce che è il caso di accontentarsi della piazza d’onore. Per somma punti Filippo Marino chiude la prima prova a punteggio pieno avanti a Carlo Sturniolo e Pietro Trovato, dopo la squalifica per comportamento antisportivo di Passalacqua. Giù dal podio chiudono Rapisarda e Tornabene autori comunque di una prova positiva e costante.

Il prossimo appuntamento con i Trofei Malossi è per il 7 e 8 aprile con la prima prova dei Trofei Nazionali a Varano de Melegari mentre si tornerà in Sicilia il 22 aprile sull’Autodromo di Racalmuto.