News News

Indietro

LARGO AI GIOVANI

Gare spettacolari e ricche di colpi di scena hanno caratterizzato la seconda prova  del Girone Sicilia del Trofeo Malossi che si è corso Sull’Autodromo Valle dei Templi a Racalmuto in provincia di Agrigento. Fra i big doppia vittoria per Samuele Marino che si porta in testa alla ScooterMatic mentre nella ScooterMatic Regioni c’è la prima vittoria rocambolesca per Adriano Cerruto.

Apprensione prima delle gare per le previsioni meteo che davano forti rovesci sulla pista agrigentina con la decisione di cambiare il programma di gara. Rischio che poi non si è manifestato, se non con qualche goccia d’acqua durante la seconda finale del Regioni.

Due sessioni di prove ufficiali decretano Vincenzo Sciacca il più veloce della ScooterMatic Regioni avanti ad Andrea Pisanò ed Emanuele Peralta sempre più a suo agio sul mezzo curato da Veggio Corse. Alle loro spalle ci sono Saraceno, Garofalo e Cerruto che sembrano averne per impensierire gli avversari.

Gara 1 e Sciacca parte lancia in resta provando subito la fuga ma durante il terzo giro è costretto a ripartire dal fondo vanificando le possibilità di vittoria. Passa in testa Andrea Pisanò ma dietro arrivano come furie gli avversari che riescono ad agganciarlo. Nell’ultimo giro Adriano Cerruto trova il varco ed in volata vince gara 1 avanti ad Andrea e Giuseppe Pisanò e Giuseppe Garofalo, giunti nello spazio di un secondo. Gino Saraceno rimonta fino al quinto posto dopo una partenza da dimenticare. Gara 2 con Sciacca che va in testa inseguito da Cerruto, ma al pilota di Adriano Motors si blocca la pompa dell’acqua con grippaggio. Viene violentemente tamponato da Peralta che subisce un colpo di frusta ed il direttore è costretto a dare bandiera rossa. Procedura di gara azzerata e va bene a Cerruto che rimette a posto il motore. Alla Seconda partenza Sciacca va in testa dettando il ritmo mentre dietro c’è bagarre a 5 per il podio. Al termine sul secondo gradino sale Andrea Pisanò avanti a Gino Saraceno, Adriano Cerruto, Giuseppe Garofalo e Guglielmo Giannone racchiusi in pochi decimi. Per somma punti è Adriano Cerruto a vincere la seconda prova su Andrea Pisanò e Gino Saraceno.

Nella ScooterMatic ancora più incertezza con parterre di riders in grado di puntare alla vittoria. In pole si erge il tre volte iridato Francesco Bonomo sul leader della classifica Filippo Marino e Rapisarda. In seconda fila ci sono Samuele Marino, Trovato e Sturniolo che incalzano da vicino. Alla partenza di Round1 c’è subito bagarre e Bonomo prova ad uscire ed allungare ma viene risucchiato. Ci prova anche Filippo Marino ma deve arrendersi. Sull’ultima curva si avventano in cinque ma è Samuele Marino a beffare tutti vincendo al fotofinish su Filippo Marino, Trovato e Bonomo, con Sturniolo che chiude quinto. In gara 2 si ripete il copione con l’inserimento di un “risvegliato” Tornabene: i sei se le suonano di santa ragione e si arriva all’ultmo giro ancora compattati. Un altro arrivo al fotofinish ed un’altra vittoria per un determinatissimo Samuele Marino che così balza in testa al Trofeo. Alle sue spalle chiudono Bonomo, Sturniolo, Trovato, Tornabene e Filippo Marino. Per somma punti la vittoria va a Samuele Marino su Bonomo e Trovato.

Il prossimo appuntamento con il Girone Sicilia è a Triscina dove verrà assegnato il titolo di categoria. I Trofei  Malossi torneranno in pista con la seconda prova del Nazionale e del Girone Sud in programma a Binetto  e sull’Autodromo del Levante il 12 e 13 maggio.