News News

Indietro

Ferro, fuoco e... acqua!

Ferro e fuoco fra gli open della R125 Cup, con le moto Yamaha “kittate” Malossi. Fuoco e fiamme anche fra i rookie impegnatissimi a stare vicino, se non davanti, a qualche Open. A Castelletto di Branduzzo i giovani piloti dei 3 diapason si sono ritrovati anche la pioggia a mescolare ancor di più le carte di un campionato che si sta dimostrando difficile e combattuto ad ogni singola manche.

Prima fila a maggioranza Open, con la pole di Alfredo Galliani davanti a Sami Elmesii e Manuel Colucci. Si inserisce davanti anche Simone Puglisi, relegando alle sue spalle Pala, Sottura, Sironi e Furini. Prima delle Girls è la sempre più forte Ilena Fackl che  prende il via dall'undicesima posizione.

Si spengono i semafori e i “diapasini” accordano una sola nota, quella scaturita dal 4 tempi italo-giapponese oltre i 10.000 giri. Il miglior “accordatore” è ancora una volta Furini.  Il veneto sembra fare tattica per scegliere l'ottava posizione in griglia, per lui la migliore, per partire in testa. Infatti, come già a Varano, il numero 47 si porta al comando inseguito da Galliani, Puglisi, Pala, Sottura e Elmessii, partito con circospezione. Galliani, in carena, comincia a pressare Furini, ed i due allungano sotto lo sguardo preoccupato del team Martelli, felice per la fuga dei suo piloti ma preoccupato per eventuali conseguenze del duello. I due non si risparmiano ed al terzo passaggio Galliani trova il varco e si porta in testa. A metà gara segna il giro veloce e mette luce fra lui e Furini che decide di accontentarsi della piazza d'onore. Alle spalle dei due protagonisti infuria la battaglia: Elmessii, transitato dietro dopo un buono spunto in partenza, trova il ritmo ed attacca  gli avversari. Lui e Sottura si sbarazzano del rookie Pala ed si portano a ridosso di Puglisi. Un leggero errore di Sottura lascia via libera ad Elmessii che studia Puglisi e lo infila al settimo giro. Ma gli altri dietro non gli danno tregua: gli servono due giri velocissimi per liberarsi dal pressing ed andare a cogliere un meritato terzo posto davanti a Puglisi (primo dei Rookie) e Pala, giunti vicinissimi. Prima delle ragazze è Ilena Fackl che coglie un buon undicesimo posto dopo una partenza da dimenticare.

Gara 2 e una pioggia forte inonda la pista: gomme rain e tanto coraggio per una condizione nuova dei ragazzi Yamaha. Parte ancora una volta benissimo Furini ma non compie il solito miracolo accontentandosi di transitare terzo. In testa alla prima curva va Elmessii ma un paio di errori lo fanno retrocedere in quarta posizione. Al primo giro è Galliani che prende il comando seguito da Sottura e Furini. Dietro ci sono Elmessii, De Rosa, Sironi e Pala che si danno battaglia. Al quarto giro scivola Galliani pressato da Sottura e Furini passa in testa. Intanto al terzo posto sale De Rosa, letteralmente scatenato con l'acqua, ed Elmessii contiene a fatica anche Albert Pala e Puglisi. Galliani prova a risalire posizioni e naviga in settima posizione.

Negli ultimi giri capita di tutto. Sottura si porta in testa ma scivola all'ultima curva del decimo giro. Cade anche Sironi. Per Furini sarà un ultimo giro trionfale con ben 15 secondi di vantaggio sugli inseguitori e, per somma punti, sarà lui il vincitore della seconda prova dell'R125 Cup Malossi.

In gara 2 transita secondo De Rosa che mantiene il sangue freddo respingendo gli attacchi del leader dei Rookie Albert Pala. Elmessii è quarto al traguardo davanti a Simone Puglisi e Alfredo Galliani. In volata il settimo posto con Luca Savio che brucia Acquarelli e la combattiva Fackl in un arrivo al fotofinish.

 

 

Il podio degli Open vede quindi la vittoria di Marco Furini su Alfredo Galliani e Sami Elmessii, con il veneto che rafforza la sua leadership proprio davanti ai due principali avversari di oggi. Nella Rookie il successo va Luca De Rosa, davanti a Puglisi ed Albert Pala, con quest'ultimo che perde un solo punto rispetto all'inseguitore Puglisi.

Fra le ragazze Ilena Fackl fa ancora bottino pieno precedendo Ilenia Scibetta e Sofia Santacroce. Trasferta al Sud per la terza prova della Yamaha R 125 Cup Malossi che per la prima volta “intrecceranno” le ruote sull'autodromo del Levante di Binetto, in provincia di Bari, l'ultimo weekend di Maggio.

Ilio Ascione